Dildi


Che cos’é un dildo?

Il dildo è il piú classico nonché il piú antico giocattolo sessuale, precedente alla scrittura e persino all’invenzione del fuoco. Esso è una rappresentazione piú o meno realistica del membro maschile in stato di erezione. Il dildo puó essere utilizzato da individui di ogni sesso e orientamento sessuale sia da soli che con un/a compagno/a o addirittura nel sesso di gruppo. Essendo una replica di un fallo, generalmente viene impiegato in classiche penetrazioni vaginali e orali ma non raramente la sua destinazione è quella anale. La sua versatilità lo rende adatto a un infinità di usi limitati solo dall’immaginazione.

Dildo, che parola strana! Cosa significa?

Dildo potrebbe essere una storpiatura dell’italiano “diletto” ma probabilmente deriva dall’inglese “dill” (slang per cetriolo) o meglio da “dil doul” (pene eretto), un’espressione presente già in una vecchia ballata statunitense del XVII secolo, intitolata The Maids Complaint for Want of a Dil Doul (“Il lamento delle fanciulle per difetto di un pene eretto”).
In qualsiasi caso, la parola corta, simpatica e facile da pronunciare le ha permesso di diffondersi inalterata in tutto il mondo.

Un po’ di storie sui dildo

Le riproduzioni falliche sono comuni nell’arco di tutta la storia dell’uomo, come oggetto di venerazione religiosa o forme di espressione artistica. Solo negli ultimi secoli questo simbolo ha subito una feroce repressione e censura da parte della società. Il dildo si distingue da queste rappresentazioni poiche strettamente legato all’uso sessuale, é infatti a misura d’uomo (e di donna) al contrario degli obelischi.

Il dildo accompagna l’umanità da millenni, come confermano i ritrovamenti di alcuni manufatti in pietra e osso di forma fallica. Un fallo verde in pietra di giada esposto al Museo dell’Antica Cultura Sessuale Cinese nei pressi di Shanghai che con molta probabilità é stato utilizzato come dildo sarebbe risalente a 6.000 anni fa, sticazzi!

I dildo erano inoltre utilizzati nell’antica Grecia, intagliati nel cuoio dai calzolai, e chiamati olisboi. Nel mimo dello scrittore greco Eroda (III a.C.) due amiche conversano sul “baubon” in cuoio fabbricato da un calzolaio.

Si, ok bella storia. Dove li trovo?

Su Amazon hai una vasta scelta di modelli, de facto é il sexy shop più fornito del mondo. Garantisce una spedizione rapida, spesso gratuita e sopratutto anonima, meglio di cosí non si può chiedere!


La posizione de: L’unione del lupo (la pecorina)

Next

Lascia un commento